Bottiglie d’acqua, food delivery, energia L’economia circolare arriva nelle aziende

La svolta green spazia dalle confezioni di bottiglie d’acqua al food delivery, continuando con la carta e il cartone. C’è poi l’energia prodotta dai resti alimentari; e addirttura si usano le cozze per realizzare isolotti artificiali. Non è certo un caso che molte aziende abbiano deciso muoversi nella strada della sostenibilità, seguendo una filosofia che guarda al riciclo dei materiali e punta a ridurre la produzione di rifiuti da smaltire in discarica. Si chiama economia circolare e in Italia sta mettendo delle robuste radici.

L’acqua

Il progetto “Ritorno al futuro”, con cui Acqua Frisia è tornata sul mercato nel 2020, si basa proprio su «un piano innovativo che vuole valorizzare il territorio e promuovere la sostenibilità in tutti i livelli della filiera», a partire dall’utilizzo di materiali green per il packaging. Le bottiglie sono realizzate in vetro riciclabile a perdere, i tappi in alluminio, nei cartoni per la distribuzione sono utilizzati solo inchiostri ad acqua, mentre le etichette in carta sono certificate Fsc.

Loading…

«La scelta consapevole del vetro a perdere – commentano dall’azienda – ha consentito di ridurre sensibilmente gli sprechi energetici e le sostanze chimiche utilizzate per il lavaggio e la sterilizzazione delle bottiglie in vetro, nonché di ridurre i trasporti e i veicoli su strada utilizzati per il vetro a rendere e inoltre promuove un riciclo responsabile».

All’insegna della sostenibilità e dell’economia circolare e dove tutti si impegnano a rimuovere più plastica grazie a un “corretto riciclo” viaggia anche l’iniziativa promossa da Ferrarelle con “Un mondo a impatto -1”. In questo ambito nasce la “limited edition Ferrarelle” che registra «l’ingresso della bottiglia in R-PET 50 per cento anche per il formato da mezzo litro, dopo il lancio a giugno del formato 150cl».

Per portare avanti il progetto, che prevede anche un concorso per i giovani e una campagna mediatica, l’azienda ha creato uno stabilimento «interamente dedicato al riciclo, unico esempio in Italia, dove toglie ogni anno dall’ambiente 20.000 tonnellate di plastica, molte di più di quante ne usa per produrre bottiglie con plastica riciclata».

Fonte: Il Sole 24 Ore