I fondi immobiliari italiani a quota 95 miliardi di patrimonio

Una fetta dell’11 per cento. È il contributo dell’Italia al mondo europeo dei fondi immobiliari. Un comparto che nel nostro Paese cresce e che, secondo la consueta analisi di Scenari Immobiliari che Il Sole24 Ore è in grado di anticipare in esclusiva e che verrà presentata giovedì 3 dicembre, a fine 2020 potrebbe arrivare a sfiorare un patrimonio di quasi 95 miliardi di euro (+3,8% rispetto al 2019). Di questo valore ben 94,2 miliardi vanno ricondotti ai fondi immobiliari, mentre la quota restante è suddivisa tra Siiq, società quotate, Sicaf e fondi retail. Un segmento quest’ultimo in fase di netto declino.

Resta, invece, contenuta la performance di rendimento – con un Roe, return on equity, pari all’1,7% (1,5% lo scorso anno e 0,5% nel 2015) – che va sottolineato raccoglie però la media di realtà molto diverse. «Ci sono fondi che hanno rendimenti anche del 6-7% all’anno e altri con ritorni negativi, come quelli per i risparmiatori» dice Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari.

Loading…

Oggi i fondi immobiliari italiani sono 518 e tutti insieme hanno 85 miliardi di euro di Nav (Net asset value), sulla base dei dati delle semestrali e delle indicazioni dei gestori, con un incremento del 3,9% rispetto ai 12 mesi precedenti. Nel 2015 i fondi erano 425 con un Nav di 50 miliardi di euro.

In Europa il rallentamento è più evidente. I fondi europei sono 1.850 e hanno un patrimonio di 758 miliardi, salito solo dell’1,8% sul 2019.

Nonostante la fase difficile che il settore real estate sta vivendo, come il resto dell’economia, le previsioni sono positive. Scenari Immobiliari si aspetta per i fondi nel 2021 un incremento di Nav e patrimonio di oltre il 5%. Ma bisogna sottolineare che a incidere saranno i prossimi mesi, ancora incerti per via della pandemia e per il pericolo del protrarsi della seconda ondata di contagi o addirittura di una terza crisi pandemica. Per le società quotate l’attesa è di una forte contrazione della capitalizzazione.

Fonte: Il Sole 24 Ore