Il consorzio Domus pronto all’Opa su Aedes

Si apre un nuovo capitolo nella vita di Aedes. Domus, società di nuova costituzione che fa capo a un consorzio di investitori internazionali e italiani costituito da Hines, Apollo e VI-BA (che fa capo alla famiglia Amenduni) ha sottoscritto un accordo con Augusto Spa per rilevare la partecipazione di controllo in Aedes Siiq. La compravendita riguarda 126.322.589 azioni ordinarie Aedes, il 47,967% del capitale, e 17.251.539 azioni speciali. Altre 10.345.780 azioni sono state acquistate da Palladio Holding. Pertanto Domus arriva a detenere il 54,86% di Aedes.

Il controvalore dell’operazione complessiva è paria 44,97 milioni di euro. VI-BA si è impegnata a portare in Opa il 9,07% del capitale detenuto attualmente. Successivamente al closing, l’acquirente promuoverà un’Opa sul restante capitale sociale di Aedes Siiq al prezzo di 0,2922 euro per azione. Obiettivo dell’operazione puntare sul settore logistica.

Lazard ha agito quale advisor finanziario di Hines e dell’acquirente e studio legale associato Shearman & Sterling LLP ha agito quale advisor legale.
Allen & Overy ha agito quale advisor legale dei Fondi Apollo e dell’acquirente, mentre VI-BA S.r.l. è stata assistita dall’advisor legale Tombari D’Angelo e Associati – Studio Legale.
Rothschild & Co. ha agito quale advisor finanziario di Augusto e Gianni Origoni quale advisor legale.

Fonte: Il Sole 24 Ore